SVILUPPARE CULTURA DELLA SICUREZZA E DELLA LEGALITA’, STIPULATO PROTOCOLLO TRA CONFCOMMERCIO E ARMA DEI CARABINIERI. LE RICADUTE PER LA PROVINCIA DI RAGUSA

SVILUPPARE CULTURA DELLA SICUREZZA E DELLA LEGALITA’, STIPULATO PROTOCOLLO TRA CONFCOMMERCIO E ARMA DEI CARABINIERI. LE RICADUTE PER LA PROVINCIA DI RAGUSA
4134A03B-FE1E-424A-B1ED-5B5B5D7B680B

SVILUPPARE CULTURA DELLA SICUREZZA E DELLA LEGALITA’, STIPULATO PROTOCOLLO TRA CONFCOMMERCIO E ARMA DEI CARABINIERI. LE RICADUTE PER LA PROVINCIA DI RAGUSA

Sviluppare la cultura della legalità e della sicurezza Stipulato protocollo tra Confcommercio e Arma dei carabinieri Manenti: “In questo periodo, segnale importante per le imprese”

Un altro passo importante nello sviluppo della cultura della legalità e della sicurezza che Confcommercio ha sempre perseguito organizzando eventi come quello a cadenza annuale dal titolo “Legalità ci piace”. E’ quanto afferma il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti, nel commentare il protocollo che l’associazione di categoria ha stipulato con l’Arma dei carabinieri per la reciproca collaborazione nello sviluppo della cultura della legalità e della sicurezza. Un protocollo che, benché sottoscritto a Roma, avrà ricadute anche sui territori decentrati, come nel caso dell’area iblea. L’intesa, infatti, prevede studi, ricerche, convegni e iniziative di formazione, finalizzati alla prevenzione delle infiltrazioni della criminalità organizzata nell’economia legale, la sensibilizzazione sui fenomeni vessatori del settore economico, la valorizzazione della tutela ambientale con particolare riferimento agli illeciti nel ciclo dei rifiuti, la salvaguardia della salute del consumatore connessa alla vendita di prodotti e dispositivi medici. L’Arma dei Carabinieri si avvarrà di qualificati rappresentanti del Raggruppamento operativo speciale (Ros), dei Reparti operativi, del Comando per la Tutela ambientale e Transizione ecologica e del Comando per la Tutela della salute, al fine di rendere fruibili all’interesse collettivo le peculiari competenze che contraddistinguono l’istituzione. Confcommercio promuoverà la partecipazione della dirigenza politica e tecnica e degli associati, con il coinvolgimento dell’intero sistema confederativo, articolato in territoriali e categorie. L’attuazione del protocollo, che avrà durata triennale, sarà affidata ad un comitato paritetico. Il presidente provinciale Manenti ringrazia il presidente nazionale Confcommercio Carlo Sangalli per avere attuato un’azione del genere visto che con questo protocollo si rafforza ulteriormente il percorso di promozione della legalità che si esprime proprio nelle cosiddette giornate della “Legalità ci piace”. Giornate che, con continuità, anno dopo anno, hanno dato vita a ricerche, azioni e soprattutto hanno rafforzato la collaborazione con le istituzioni. Collaborazione, appunto. “Sappiamo, poi, che uno degli aspetti più insidiosi dell’illegalità, in particolare per fenomeni come racket, usura, corruzione – spiega Manenti – è la percezione da parte di chi li subisce di essere solo. Gli stessi fenomeni criminali stanno diventando sempre più complessi e difficili da affrontare. Da quelli predatori a quelli legati alla criminalità organizzata. E la collaborazione tra istituzioni e parti sociali è la via maestra per presidiare in modo capillare, diffuso ed efficace la sicurezza. E poi siamo soddisfatti di questa intesa con i carabinieri. Perché, come dice Sangalli, l’Arma è “dappertutto” e “rasoterra”, come la Confcommercio, con presidi ovunque sul territorio.  Ha un’organizzazione che incrocia centro, territorio e reparti per esigenze speciali, come noi operiamo tra dimensione territoriale, di categoria e confederazione centrale. Ma soprattutto entrambi, abbiamo alle spalle una “storia popolare”, con la vicinanza alle più importanti istituzioni dello Stato e nello stesso tempo con la capacità di rimanere a contatto con le persone e con le imprese. E mai come in questo momento, le persone e le imprese hanno bisogno che si uniscano le forze per dare loro sostegno e fronteggiare la criminalità”.

 

Ragusa, 26 luglio 2021

                                                                          

Presidente provinciale Confcommercio Ragusa

                        Gianluca Manenti

                                                                                                       Ufficio stampa Giorgio Liuzzo                                                                                                   

Condividi:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email
Share on print