FAC635E5-08FA-4251-918C-9029F5999A96

POZZALLO: fuga dall’hotspot, pioggia di disdette in danno agli operatori turistici del posto. Confcommercio: “Si trovi subito una soluzione definitiva”

Fuga dallhotspot di Pozzallo, pioggia di disdette in danno agli operatori turistici della zona. Confcommercio. E necessario trovare al più presto una soluzione definitiva

I ristoratori, gli operatori delle strutture ricettive e tutto il settore dellincoming è fortemente preoccupato per quanto sta accadendo a Pozzallo. Sono necessarie risposte forti e decise che, a quanto pare, la Prefettura di Ragusa sta già decidendo di attuare, con larrivo dellesercito. Sono il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti, con il presidente sezionale di Pozzallo, Giuseppe Cassisi, adesprimere un evidente disagio dopo avere raccolto lallarme proveniente dagli addetti ai lavori. Le continue notizie di fughe dallhotspot proseguono Manenti e Cassisi il fatto che molti migranti sono risultati positivi, non costituiscono, certo, un bel biglietto da visita, non un modo di fare promozione, per la città marittima. E, infatti, da qualche ora, si registra anche qualche disdetta rispetto al numero di prenotazioni che era stato raccolto nei giorni scorsi, in prossimità del Ferragosto che, tra laltro, è uno dei periodi più attesi per cercare di tamponare le gravi perdite dei mesi scorsi. Se, però, si continua con questo andazzo e se le disdette ricominceranno di nuovo a dilagare, come si teme, nonsappiamo quale sorte potrà essere riservata agli operatorinostri associati e non solo. Per questo motivo, chiediamo alla Prefettura e allamministrazione comunale di fare ilpossibile nel venire incontro alle esigenze di una categoria già fortemente penalizzata. Siamo convinti che non mancheranno i sistemi per cercare di garantire la massima sicurezza nellhotspot evitando il ripetersi delle fughe accadute in questi ultimi giorni. E una situazione davvero difficile che siamo certi, però, che Prefettura e Comune riusciranno a gestire assieme nel modo migliore. Il Governo nazionale, comunque, avrebbe dovuto risolvere alla radice questa situazione. Purtroppo,le scelte finora compiute si sono rivelate deleterie per cui, adesso, gli operatori turistici di Pozzallo si trovanocostretti a subire tutto ciò. Speriamo di potere ripartire con il piede giusto.

Pozzallo, 12 agosto 2020                                    

                                       

                                                                              Presidenteprovinciale Confcommercio Ragusa

                                                                               Gianluca Manenti

                                                                                          Ufficiostampa Giorgio Liuzzo    

Condividi:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email
Share on print