Il presidente provinciale Confcommercio Ragusa Gianluca Manenti altra foto

LO SBLOCCO DEI FONDI RELATIVI ALLA RAGUSA-CATANIA, MANENTI (CONFCOMMERCIO): “STAVOLTA, FORSE, SI POTRA’ ARRIVARE ALL’APERTURA DEI CANTIERI”

I fondi sbloccati per la Ragusa-Catania, il presidente provinciale Confcommercio Ragusa Gianluca Manenti “Questa volta, forse, si potrà arrivare all’apertura dei cantieri”

“Ben 750 milioni di euro per la Ragusa-Catania rappresentano uno stanziamento meritevole della massima considerazione. Significa che, forse, questa volta, le procedure previste ci condurranno verso il traguardo tanto atteso, quello dell’apertura dei cantieri per la realizzazione dell’autostrada che collegherà le due province”. Parola del presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti, che, a nome di tutto il sistema dell’associazione di categoria, esprime la propria soddisfazione per la notizia arrivata dal ministro De Micheli e che, a livello locale, è stata rilanciata dall’on. Nello Dipasquale. “Anche noi – precisa Manenti – abbiamo partecipato, come associazione di categoria, alle ultime riunioni del Cipe in cui sembrava che il sogno della Rg-Ct potesse sfumare per l’ennesima volta a causa di tutta una serie di complicazioni burocratiche. Ora, però, che gli impegni assunti sembra possano trovare una loro concreta attuazione, siamo compiaciuti della nuova dimensione che questo percorso potrà fornire alla prospettiva complessiva per le infrastrutture del nostro territorio e precisiamo, sin da ora, che siamo pronti a compiere, sino in fondo, la nostra parte per il bene della provincia di Ragusa che ambisce a crescere sempre di più”.

 

 

 

Ragusa, 15 febbraio 2020

 

Presidente provinciale Confcommercio Ragusa

           Gianluca Manenti

                                                                                        Ufficio stampa Giorgio Liuzzo                                                                                                   

Condividi:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email
Share on print