L’impatto del caro energia è ormai diventato insostenibile Confcommercio provinciale aderisce all’iniziativa del nazionale Domani da mezzogiorno saranno spente per quindici minuti le luci delle attività del terziario di mercato

L’impatto del caro energia è ormai diventato insostenibile Confcommercio provinciale aderisce all’iniziativa del nazionale Domani da mezzogiorno saranno spente per quindici minuti le luci delle attività del terziario di mercato
caro energia (1)

L’impatto del caro energia è ormai diventato insostenibile Confcommercio provinciale aderisce all’iniziativa del nazionale Domani da mezzogiorno saranno spente per quindici minuti le luci delle attività del terziario di mercato

L’impatto del caro energia è ormai diventato insostenibile.  Ecco perché anche Confcommercio provinciale Ragusa, in concomitanza con una conferenza stampa sul tema che si terrà domani nella sede nazionale di Roma e a cui parteciperanno, oltre a Confcommercio, ANCD-Conad, ANCC-Coop e Federdistribuzione, aderisce all’iniziativa programmata per mercoledì 31 agosto alle 12.  “Per rafforzare i contenuti della conferenza stampa, è stata proposta, infatti, in modo congiunto con le altre sigle coinvolte – sottolinea il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti – una ulteriore iniziativa pubblica e diffusa, con lo spegnimento delle luci delle attività del terziario di mercato, per 15 minuti, proprio a partire da mezzogiorno, l’orario in cui si tiene la conferenza stampa.  Quella di domani, dunque, sarà l’occasione per sottoporre alla politica e alle istituzioni richieste e proposte per far fronte alla crescita inarrestabile del costo dell’energia che si sta abbattendo in modo così drammatico sulle imprese del terziario di mercato, dei servizi e della distribuzione moderna.  Stiamo sensibilizzando i nostri associati ad aderire in maniera concreta all’iniziativa in questione”.

 

Ragusa, 30 agosto 2022

 Gianluca Manenti

Presidente provinciale 

Confcommercio Ragusa

   Ufficio stampa Giorgio Liuzzo                                                                                                   

Condividi:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email
Share on print