9D410449-6F00-4DAC-B40A-B851AFE3EAC8

L’assemblea dei soci di Sac Catania ha ratificato il prestito ponte per la Soaco, società di gestione dell’aeroporto di Comiso Il sistema Confcommercio Ragusa: “Un segnale positivo per la crescita e lo sviluppo di tutto il territorio”

La ratifica del prestito ponte dell’ammontare di 1 milione e 250mila euro da parte dell’assemblea dei soci di Sac a vantaggio della Soaco di Comiso è un segnale positivo per il futuro dell’aeroporto e, più in generale, per la crescita complessiva dello sviluppo economico, strettamente correlato alla piena funzionalità delleinfrastrutture esistenti, del nostro territorio. A dirlo, a nome dell’intero sistema Confcommercio Ragusa, il presidente provinciale Gianluca Manenti. “Si tratta di una procedura – continua Manenti – che consentirà alla società di gestione dell’aeroporto di Comiso di sopperire alla necessità di liquidità. Tutto ciò, ovviamente, per fare in modo che lo scalo possa finalmente decollare per come merita anche attraverso il pieno utilizzo delle previsioni contenute nei bandi per le nuove rotte. Confcommercio, oltre a ringraziare i vertici di Sac per il supporto fornito a Soaco, intende mettere in particolare rilievo il ruolo degli uomini della nostra associazione di categoria, vale a dire Piero Agen, Nico Torrisi, Salvatore Guastella, Giuseppe Giannone  e, in ultimo ma non per ultimo, Rosario Dibennardo, quest’ultimo componente del cda di Sac oltre che presidente provinciale di Federalberghi Ragusa, che si sono battuti per far sì che l’ipotesi in questione potesse concretizzarsi. E’ stato altresì dimostrato, qualora ce ne fosse di bisogno, che tra Soaco e Sac ci sarà una sinergia sempre più stretta che non potrà che favorire lo sviluppo dell’intero sistema aeroportuale della Sicilia del Sud Est”.

Ragusa, 9 novembre 2018

                                                         Presidente provincialeConfcommercio Ragusa

 Gianluca Manenti

                                                                             

Ufficio Stampa Giorgio Liuzzo

Condividi:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email
Share on print