CHIARAMONTE: ancora aiuti alle imprese dall’amministrazione comunale, Confcommercio: “Sostegno anche alle attività rimaste aperte che hanno subito cali di fatturato”

CHIARAMONTE: ancora aiuti alle imprese dall’amministrazione comunale, Confcommercio: “Sostegno anche alle attività rimaste aperte che hanno subito cali di fatturato”
Il presidente Confcommercio Chiaramonte Danilo Scollo foto

CHIARAMONTE: ancora aiuti alle imprese dall’amministrazione comunale, Confcommercio: “Sostegno anche alle attività rimaste aperte che hanno subito cali di fatturato”

Nuovi aiuti dellamministrazione comunale di Chiaramonte anche alle imprese aperte che hanno subito pesanti cali di fatturato Confcommercio: E la strada giusta persostenere chi è in difficoltà

L’Amministrazione comunale di Chiaramonte Gulfi ha approvato l’erogazione di altri contributi a fondo perduto, oltre a quelli già esitati, utilizzando lo stesso criterio di qualche settimana fa e sempre nella misura massima di 2.000 euro, per delle attività commerciali che insistono nel territorio, non rientranti nel precedente bando. Il presidente di Confcommercio Chiaramonte, Danilo Scollo, evidenzia che “33 attività ricadenti nel territorio, tra cui bar, servizi di ristorazione e alberghieri, palestre e piscine, hanno trasmesso l’apposita istanza di richiesta del contributo a fondo perduto, nella misura massima di 2.000 euro, a seguito delle misure di sostegno economico a loro rivolte e approvate dalla Giunta comunale con la delibera del 26 ottobre 2020, ma, adesso, sarà possibile accedere ai fondi anche per quelle attività che, seppure non interessate dalla limitazione totale o parziale imposta dal Governo, restando aperte al pubblico, stanno sostenendo un doppio sacrificio, ovvero quello di subire una notevole riduzione dei guadagni in quanto le persone comprano poco o niente, eppure i titolari devono comunque far fronte ugualmente alle spese per l’apertura degli esercizi.

Anche in questo caso prosegue il presidente Scollo saranno una trentina le attività interessate. Come associazione di categoria, ci corre l’obbligo di sottolineare che l’amministrazione comunale sta fornendo aiuti specifici che consentano a queste imprese di potere parare il colpo dovuto alla crisi generata dalla pandemia”. E il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti, aggiunge: “Lo avevamo già detto in occasione della prima delibera, lo ribadiamo adesso. E’ assolutamente da prendere ad esempio quanto il sindaco Sebastiano Gurrieri e la sua Giunta stanno facendo per sostenere gli operatori commerciali nella consapevolezza che è fornito un supporto a numerose famiglie che stanno attraversando un momento non semplice. Ci auguriamo che anche altri enti locali territoriali possano emulare queste gestaamministrative”.

Chiaramonte Gulfi, 14 novembre 2020                                

                                     

  Presidente sezionaleConfcommercio Chiaramonte

    Danilo Scollo

                                                                                    Ufficiostampa Giorgio Liuzzo                                        

Condividi:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email
Share on print