CALA IN MANIERA LIEVE L’OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI RAGUSA NEL MESE DI OTTOBRE RISPETTO AI TRENTA GIORNI PRECEDENTI, CONFCOMMERCIO: “PREOCCUPA IL DETERIORAMENTO DELLA SITUAZIONE ECONOMICA”

CALA IN MANIERA LIEVE L’OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI RAGUSA NEL MESE DI OTTOBRE RISPETTO AI TRENTA GIORNI PRECEDENTI, CONFCOMMERCIO: “PREOCCUPA IL DETERIORAMENTO DELLA SITUAZIONE ECONOMICA”
35309.t.W300.H188.M4

CALA IN MANIERA LIEVE L’OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI RAGUSA NEL MESE DI OTTOBRE RISPETTO AI TRENTA GIORNI PRECEDENTI, CONFCOMMERCIO: “PREOCCUPA IL DETERIORAMENTO DELLA SITUAZIONE ECONOMICA”

L’occupazione in provincia di Ragusa scende in maniera lieve nel mese di ottobre, Confcommercio commenta i dati Istat “Flessione marginale (-0,2%) in trenta giorni ma preoccupa la situazione di deterioramento del panorama economico”

A ottobre l’occupazione, in provincia di Ragusa, scende lievemente rispetto al mese precedente e al contempo aumentano i disoccupati e calano gli inattivi. E’ quanto rileva Confcommercio provinciale Ragusa analizzando i dati diffusi dall’Istat e spiegando che la marginale flessione dell’occupazione (-0,2%) è sintesi da un lato dell’aumento osservato tra le donne, i dipendenti a tempo indeterminato, i 25-34enni e, dall’altro, della diminuzione registrata tra gli uomini, i dipendenti a termine, gli indipendenti e tutte le altre classi d’età. Le ripetute flessioni congiunturali registrate tra marzo e giugno – spiega poi l’Istat – hanno fatto sì che, anche a ottobre l’occupazione continui a essere più bassa di quella registrata nello stesso mese del 2019 (-5%). La diminuzione coinvolge uomini e donne di qualsiasi età, dipendenti e autonomi, con l’unica eccezione degli over50, che riescono invece a crescere per effetto della componente demografica.

Il tasso di occupazione scende, in un anno, di un punto e mezzo nell’intera area iblea. In calo il numero di inattivi (-0,3%), frutto di una diminuzione tra le donne e i 25-49enni, mentre si registra una sostanziale stabilità tra gli uomini e un aumento nelle altre classi d’età. “I dati di ottobre sul mercato del lavoro – chiarisce il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti – sono in linea con una situazione di deterioramento del panorama economico, i cui effetti sul mercato del lavoro continuano a essere attenuati dalle misure attivate di cassa integrazione e divieto di licenziamento. Gli effetti negativi della riduzione dell’attività economica mostrano accentuazioni sui lavoratori meno protetti quali autonomi, lavoratori a termine e lavoratori stagionali. E’ chiaro che l’attuale quadro rischia di aggravarsi nei prossimi mesi in conseguenza della limitazione di molte attività (stagionali del turismo e del commercio) e della difficoltà per gli imprenditori di proseguire l’attività dopo quasi un anno di pesanti contrazioni dei fatturati e dei redditi”.

Ragusa, 3 dicembre 2020

 

    Presidente provinciale Confcommercio Ragusa

                   Gianluca Manenti

                                                                                                     Ufficio stampa Giorgio Liuzzo                                                                                                   

Condividi:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email
Share on print