Nuovi vertici per Federmoda Italia Ragusa Presidente del direttivo Daniele Russino, vice Noè e Cassarino

Nuovi vertici per Federmoda Italia Ragusa, sindacato di categoria aderente a Confcommercio. Durante i lavori dell’assemblea, sono stati nominati i componenti del direttivo che, a loro volta, hanno espresso il presidente e i vice presidenti. A guidare il sindacato a livello provinciale sarà Daniele Russino mentre vicepresidenti sono stati nominati Silvia Noè e Giovanni Cassarino. Icomponenti del direttivo di categoria, invece, sono Gabriele Assenza, Bruno Azzarelli, Giuseppe Barrano,Giuseppe Cassisi, Luca Corbino, Paolo D’Angelo,Salvatore Marinelli e Mauro Zago. Lincontro si è tenutonella sede Ascom di Ragusa alla presenza del presidente provinciale Confcommercio Gianluca Manenti e del direttore Emanuele Brugaletta. Durante il dibattito è emerso come il comparto, al pari di altri settori, stia facendo i conti con tutta una serie di problematiche ataviche che si trascinano da tempo e che da anni, ormai, stanno condizionando leconomia in vari ambiti. E, però, è stato messo in luce come, da più parti, si stia facendo il possibile per risalire la china. Limpegno di Federmoda Ragusa, in questo senso, è orientato a far sì che tutti gli iscritti possano essere aggregati per mirare a ununica direzione che è quella di far sì che gli spunti associativi assicurino risposte di rilancio specifico del settore. Faccio i complimenti al neopresidente di Federmoda Daniele Russino afferma il presidente Manenti e sono certo che, assieme ai componenti del direttivo,saprà assolvere, nel modo migliore, il proprio compito.La nostra associazione di categoria prosegue in quello che è il suo primario intento, fornire opportunità di crescita a tutti i settori di cui ci occupiamo. E siamo certi che anche in questo comparto, quello di Federmoda, arriveranno i passi in avanti auspicati.

Ragusa, 27 novembre 2018

Presidente provinciale Confcommercio Ragusa

Gianluca Manenti

                                                                                     Ufficio Stampa Giorgio Liuzzo