ISPICA: programmazione cartellone estivo, la sezione locale di Confcommercio: “Non apprezziamo il modus operandi dell’amministrazione comunale”

Cartellone estivo a Ispica, la sezione locale Confcommercio “Non apprezziamo il modus operandi dell’amministrazione. La concertazione è da predisporre nei tempi utili”

“La pianificazione è una delle questioni più importanti su cui intendiamo centrare la
nostra azione. E, puntando tutto sulla concertazione, cerchiamo sempre di
contemperare le esigenze dei nostri associati con quelle delle istituzioni che si
confrontano con la nostra organizzazione di categoria. Tutto questo, però, assume un
senso quando c’è il pieno rispetto delle parti”. E’ il presidente della sezione
Confcommercio di Ispica, Carmelo Barrera, a rilevarlo dopo avere preso atto che per
due volte di seguito, martedì scorso e nella giornata di giovedì, l’amministrazione
comunale ha invitato l’associazione a partecipare a un incontro con le attività
commerciali e i rappresentanti sindacali delle varie associazioni di categoria per
pianificare il programma del cartellone estivo. “E fin qui – ammette il presidente
Barrera – non ci sarebbe niente di male. Anzi, iniziativa assolutamente da apprezzare.
E’ quello che andiamo chiedendo da sempre. Peccato, però, che in entrambe le
occasioni siamo stati contattati telefonicamente alle 13,45 per partecipare a un
incontro che si sarebbe tenuto alle 15,30, cioè poco meno di due ore dopo. Anzi, per
l’esattezza il martedì alle 13,45 e il giovedì alle 13. Ovviamente, in entrambi i casi,
siamo stati costretti a declinare l’invito per l’impossibilità di organizzarci per tempo.
Già durante la prima occasione, però, avevamo chiesto all’amministrazione comunale
di farci sapere con un adeguato anticipo così da darci l’opportunità di poterci
organizzare per partecipare alla discussione di un argomento che ci interessa molto da
vicino. Purtroppo, così non è stato e siamo stati costretti a fare di nuovo marcia
indietro”. E il presidente aggiunge: “Riteniamo che stilare un calendario di eventi per
l’estate alla fine di giugno ci faccia comprendere come siamo fuori da ogni tempo
limite. Pensiamo che le risposte alle attività commerciali che investono risorse si
debbano dare nei tempi utili. Auspichiamo che questo modus operandi, che
sinceramente non ci trova d’accordo, possa essere modificato al più presto”.

Ispica, 28 giugno 2019

Presidente sezione Confcommercio Ispica

Carmelo Barrera

Ufficio Stampa Giorgio Liuzzo