Dalle nuove regole sulla panificazione domenicale alla lotta contro ogni forma di abusivismo e contraffazione Vertice ieri all’Ascom di Ragusa tra il presidente provinciale Confcommercio e i vari presidenti sezionali dell’area iblea

Il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti, a confronto, ieri pomeriggio, nella sede Ascom di via Roma, con i presidenti sezionali dei comuni iblei. Al centro dell’attenzione, tra gli altri argomenti, il contenuto del decreto assessoriale n.842 del 30 maggio scorso pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana l’8 giugno scorso che regolamenta l’attività di panificazione sul territorio isolano. Anche per questo al confronto ha partecipato il presidente regionale di Assipan Sicilia, Salvatore Normanno. E’ stato evidenziato che a Comiso, proprio su sollecitazione dei panificatori aderenti all’Ascom, in queste ultime ore l’amministrazione comunale ha deciso di emanare un’ordinanza per vietare la preparazione del pane nelle giornate della domenica. E stesso orientamento, per quanto emerso dal confronto, sembra si voglia fare prevalere, anche facendo rispettare i contenuti del decreto, negli altri territori comunali. “Si tratta, ad ogni buon conto – spiega Manenti – di un argomento delicato che merita la massima attenzione e rispetto a cui è necessario trovare la piena sinergia tra gli operatori, i consumatori e le istituzioni territoriali competenti. Il fatto che la questione sia stata al centro del confronto tra la presidenza provinciale e i responsabili sezionali significa che c’è la volontà di adottare una linea univoca e di far sì che questa linea possa essere condivisa un po’ da tutti”.

La riunione è servita anche per affrontare le problematiche presenti nelle varie realtà territoriali. “Abbiamo  parlato – precisa Manenti – di ogni forma di abusivismo e quindi  di contraffazione da combattere (dal prodotto contraffatto alla necessità di potere contare sulla tracciabilità dei prodotti alimentari) in quanto determina situazioni di concorrenza sleale. A questo proposito, come associazione di categoria abbiamo organizzato per il mese di novembre una giornata a tema, dal titolo “Legalità mi piace”, che coinvolgerà tutto il settore commerciale oltre a sensibilizzare sulla tematica le varie amministrazioni comunali”. E’ venuta fuori, altresì, la necessità di interagire con maggiore attenzione con le amministrazioni locali allo scopo di pianificare iniziative che garantiscano più vivacità nei centri storici, attirando gente e, quindi, potenziali consumatori e facendo sì che gli operatori del settore siano pienamente partecipi di questo percorso. Altra questione al centro dell’attenzione anche quella che ha riguardato l’ordine pubblico e la necessità di estendere, per quanto possibile, il sistema di videosorveglianza così da comprendere le aree territoriali nevralgiche delle città interessate. Altro tema di rilievo ha riguardato la raccolta differenziata, presente ormai in quasi tutti i Comuni, rispetto a cui è necessario rivedere il calendario di ritiro dei rifiuti affinché le imprese commerciali possano essere il più possibile agevolate. “E’ stato un confronto interessante – aggiunge Manenti – che ci consente di guardare al futuro con una fiducia maggiore nelle occasioni di interlocuzione che possono risultare molto proficue in quanto emergono idee nuove e stimolanti che, quando attuate, possono soltanto fare crescere l’intero comparto”.

Ragusa, 24 ottobre 2018

Presidente provinciale Confcommercio Ragusa

Gianluca Manenti

                                                                                            Ufficio Stampa Giorgio Liuzzo